Venezia e il Carnevale (Venice and the Carnival)

Venezia è una delle città più visitate d’Italia. Tra le svariate cose che la rendono celebre c’è sicuramente il suo meraviglioso carnevale, uno tra i più belli al modo famoso per la classe e l’eleganza delle sue maschere, attira ogni anno migliaia di visitatori da tutto il mondo.

Venice is one of the most visited cities in Italy. Among the various things that make it famous there is certainly its wonderful carnival, one of the most beautiful in the way famous for the class and the elegance of its masks, attracts thousands of visitors from all over the world every year.

IMG_4219

6C903DDF-DA3C-49C4-A418-4C0F366C4CAA

A Venezia il Carnevale è una vera istituzione che lo ha reso famoso in tutto il mondo. Nel 1271 si ha notizia delle prime botteghe di artigiani che realizzavano e vendevano le prime maschere.

Il Carnevale di Venezia raggiunge il suo splendore nel ‘700 rendendolo famoso in tutta Europa, strade e calli si trasformano in un vero e proprio palcoscenico dove sfilano maschere e costumi meravigliosi. Tra le maschere più celebri del Carnevale di Venezia c’è La Bauta, si compone da un mantello nero e un tricorno nero su un volto bianco, veniva indossato sia da uomini che da donne per garantire il completo anonimato. La particolare forma della maschera, col labbro superiore allargato e sporgente consentiva di mangiare senza doverla togliere e lo spazio stretto per il naso consentiva di camuffare la voce.

In Venice, Carnival is a true institution that made it famous all over the world. In 1271 there is news of the first artisan shops that made and sold the first masks.

The Venice Carnival reaches its splendor in the eighteenth century making it famous throughout Europe, streets and calli are transformed into a real stage where wonderful masks and costumes parade. Among the most famous masks of the Venice Carnival there is La Bauta, it consists of a black cloak and a black tricorn on a white face, it was worn by both men and women to ensure complete anonymity. The particular shape of the mask, with the upper lip enlarged and protruding, allowed to eat without having to remove it and the narrow space for the nose allowed to camouflage the voice.

IMG_4315I punti salienti del Carnevale di Venezia sono Il Volo dell’angelo (che oggi si chiama volo della colombina) e la Festa delle Marie.

The highlights of the Venice Carnival are Il Volo dell’angelo (which is now called colombina flight) and the Festa delle Marie.

Il Volo dell’Angelo.

Apre ufficialmente i festeggiamenti del carnevale in Piazza San Marco. Ebbe inizio verso la metà del ‘500. Un giovane funambolo, con l’aiuto di un bilanciere riuscì ad arrivare in cima al campanile di San Marco camminando su una lunghissima corda che partiva da una barca ancorata sul molo della piazza. Arrivò fino alla balconata del Palazzo Ducale dove porse i suoi omaggi al Doge. Questa spettacolare impresa ebbe talmente successo che venne programmata come cerimonia ufficiale e si teneva normalmente il giovedì grasso.

Nel 1759 però l’esibizione finì in tragedia quando il povero funambolo si schiantò al suolo, da quel momento al posto degli acrobati venne usata una colomba di legno che scendeva spargendo coriandoli e fiori sulla folla. Da qui prese il nome Volo della Colombina.

Dal 2001 al 2008 invece, si sono alternati personaggi del mondo dello spettacolo che assicurati a un cavo metallico, effettuarono la loro discesa dalla cella campanaria del campanile verso Palazzo Ducale scorrendo lentamente verso terra.

Dal 2011 a scendere dal campanile nel giorno del Volo dell’Angelo è la giovane ragazza veneziana che si è aggiudicata l’anno precedente il titolo di Maria del Carnevale.

The flight of the angel.

The carnival celebrations officially open in Piazza San Marco. It began in the mid-16th century. A young tightrope walker, with the help of a barbell, managed to reach the top of the bell tower of San Marco by walking on a very long rope that started from a boat anchored on the pier of the square. He reached the balcony of the Doge’s Palace where he offered his homages to the Doge. This spectacular feat was so successful that it was scheduled as an official ceremony and was normally held on Shrove Thursday.

In 1759, however, the performance ended in tragedy when the poor tightrope walker crashed to the ground, from that moment on, instead of acrobats, a wooden dove was used that came down scattering confetti and flowers on the crowd. From here it took the name Volo della Colombina.

From 2001 to 2008, however, characters from the world of entertainment alternated, who, secured to a metal cable, made their descent from the bell tower of the bell tower towards the Doge’s Palace, slowly sliding towards the ground.

Since 2011, the young Venetian girl who got off the bell tower on the day of the Angel’s Flight won the title of Mary of the Carnival the previous year.

La Festa delle Marie 

Si svolge generalmente il primo sabato del Carnevale con un corteo che accompagna 12 ragazze dalla chiesa di San Pietro di Castello fino a Piazza San Marco.

La leggenda racconta che durante una festa popolare un gruppo di pirati triestini rapirono giovani donne veneziane ma seguiti da alcuni uomini che riuscirono a raggiungerli e liberare le ragazze. Da allora, in memoria di quella vittoria, 12 ragazze in età da marito vengono selezionate per partecipare a questa festa, veniva loro fornita una dote gentilmente offerta dalle famiglie patrizie.

In Piazza San Marco, ancora oggi viene proclamata la più bella tra le 12 Marie.

The Festa delle Marie

It usually takes place on the first Saturday of Carnival with a procession that accompanies 12 girls from the church of San Pietro di Castello to Piazza San Marco.

Legend has it that during a popular festival a group of pirates from Trieste kidnapped young Venetian women but followed by some men who managed to reach them and free the girls. Since then, in memory of that victory, 12 girls of marriageable age are selected to participate in this party, they were given a dowry kindly offered by patrician families.

In Piazza San Marco, the most beautiful of the 12 Marys is still proclaimed today.

Le meravigliose maschere sfilano per le stradine della città per cui la cosa più bella è passeggiare per le calli alla loro ricerca. Naturalmente il punto della città dove poi convergono tutte è sempre Piazza San Marco.

The wonderful masks parade through the streets of the city so the best thing is to stroll through the streets in search of them. Of course, the point of the city where they all converge is always Piazza San Marco.

A poca distanza da Piazza San Marco si trova uno dei ponti più famosi e fotografati di Venezia: Il Ponte dei Sospiri.

In origine il ponte era il punto di accesso che conduceva dalle Sale dei Magistrati al Palazzo delle Prigioni dove venivano condotti i prigionieri che erano appena stati giudicati e condannati. Il detenuto più famoso delle prigioni fu Giacomo Casanova e si racconta che lui fu uno dei pochi prigionieri che riuscì a fuggire attraversando il celebre ponte.

Secondo la leggenda a dare il nome al ponte fu il poeta inglese Lord Byron ispirato dal fatto che, attraverso le finestrelle i detenuti vedevano per l’ultima volta il cielo e la laguna prima di essere rinchiusi nelle celle da cui non sarebbero più usciti. I loro sospiri a tale vista suonavano come un ultimo attimo di libertà ormai perduta.

A short distance from Piazza San Marco is one of the most famous and photographed bridges in Venice: the Bridge of Sighs.

Originally the bridge was the access point that led from the Magistrates’ Halls to the Palace of Prisons where prisoners who had just been tried and sentenced were led. The most famous prison inmate was Giacomo Casanova and it is said that he was one of the few prisoners who managed to escape by crossing the famous bridge.

According to legend, the English poet Lord Byron was named after the bridge, inspired by the fact that, through the windows, the prisoners saw the sky and the lagoon for the last time before being locked in the cells from which they would no longer come out. Their sighs at this sight sounded like a last moment of freedom now lost.

IMG_4342E’ possibile visitare il ponte solo su prenotazione e solo tramite una visita guidata attraverso il Palazzo Ducale che prevede, oltre al passaggio attraverso il ponte la visita agli interni del palazzo, le prigioni, la stanza delle torture e la sala degli inquisitori.

E’ giunto purtroppo, il momento di lasciare la meravigliosa Venezia ma l’esperienza del carnevale è qualcosa di davvero straordinario e la consiglio veramente a tutti. L’eleganza delle sue maschere è unica al mondo e il tutto avviene nella cornice di una delle città più belle d’Italia.

It is possible to visit the bridge only by reservation and only through a guided tour through the Doge’s Palace which includes, in addition to passing through the bridge, a visit to the interior of the palace, the prisons, the torture room and the inquisitors’ room.

Unfortunately, the time has come to leave wonderful Venice but the carnival experience is something truly extraordinary and I really recommend it to everyone. The elegance of its masks is unique in the world and everything takes place in the setting of one of the most beautiful cities in Italy.

IMG_4368

IMG_4372(1)

Pubblicato da La Ele in Viaggio

Mi chiamo Elena e sono una vera appassionata di viaggi e fotografia.
Amo viaggiare più di qualsiasi cosa al mondo e scatto sempre mille foto perché per me significa catturare momenti e non solo immagini.
Con questo blog voglio semplicemente portarvi con me nei miei viaggi, con semplicità, senza frasi ad effetto o parole ricercate, ma solo farvi vedere il mondo attraverso i miei occhi e le mie esperienze sperando che magari possano essere d'ispirazione per i vostri viaggi.
Nata e cresciuta a Milano, voglio anche condividere con voi tutta la bellezza della mia città.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: