Cosa vedere a Praga

Praga è una città magica dove si trovano svariati stili architettonici di diverse epoche, dal medioevo al rinascimento, al barocco fino ad arrivare all’art nuveau.

Alloggiamo all’Hotel Leonardo che si trova in una posizione davvero  strategica, ovvero a 5 minuti a piedi dal leggendario Ponte Carlo, a 10 minuti a piedi dal meraviglioso Orologio Astronomico di Praga e a 15 minuti dalla modernissima Casa Danzante.

Ci dirigiamo subito al famosissimo Orologio Astronomico di Praga (Staroměstské náměstí), uno dei simboli della città visitato ogni giorno da migliaia di turisti.

Si tratta di un orologio medievale nella Piazza della Città Vecchia, allo scoccare di ogni ora l’orologio si anima dando vita ad una “particolare” danza e piccole figure si affacciano dalle finestre dell’orologio

IMG_0816

Dal quadrante superiore, lo scheletro, che simboleggia la Morte, capovolge una clessidra e suona una campana che segnerà l’apparizione degli apostoli. Le statuine dei 12 apostoli si affacciano dalle finestre della torre del Municipio di Praga a coppie.

Le quattro figure ai lati dell’orologio, invece, rappresentano i vizi capitali:

lo scheletro rappresenta la morte, il turco la lussuria e il piacere, un uomo vanitoso con uno specchio in mano a simboleggiare la vanità e un viandante con un sacco di denaro in mano rappresenta l’avarizia.

img_5080img_5079

IMG_1079

Seconda tappa del nostro weekend nella capitale ceca è il Castello di Praga.

Si raggiunge attraversando un altro simbolo della città, il Ponte Carlo.

Un antico ponte in pietra sul fiume Moldava, che collega la Città Vecchia al quartiere di Mala Strana, lungo 515 metri e con 30 statue barocche, posta una accanto all’altra ai lati del ponte. Alle due estremità, invece, ci sono 3 torri una nel lato della Città Vecchia e due sul lato della Mala Strana.

Attraversato il suggestivo Ponte Carlo raggiungiamo il Castello di Praga.

Fondato del IX secolo con i suoi 45 ettari è il castello più grande al mondo nonché il monumento più importante di tutta la Repubblica Ceca. Nel 1918, il Castello di Praga divenne la residenza del Presidente della Repubblica Ceca.

I punti assolutamente da non perdere sono la Cattedrale di San Vito, il Vicolo D’Oro e la Daliborka Tower.

La Cattedrale di San Vito è la chiesa più grande della Repubblica Ceca, la sua costruzione è iniziata nel 1344 e fu poi consacrata nel 1929. Oggi è la sede dell’arcivescovo  di Praga. Nella cattedrale sono conservati la tomba di Venceslao IV ed i Gioielli della Corona.

Dalla Cattedrale arriviamo al Vicolo d’Oro. Caratterizzato da carinissime casette basse e colorate che furono costruite nel XVI secolo per i tiratori scelti della guardia del Castello per difenderne le mura. Nel 1800 il Vicolo d’Oro divenne la via degli artisti e durante la Prima Guerra Mondiale anche Franz Kafka visse in una delle casette, precisamente al N.22.

Ora ci spostiamo alla Torre di Dalibor (Daliborka)

La torre era originariamente una prigione e lo fu per tre secoli, la leggenda racconta che la torre prese il suo nome dal Cavaliere Dalibor. Imprigionato e condannato a morte,  proprio mentre era rinchiuso nella sua cella imparò a suonare il violino, lo suonava tutti i giorni e la musica era talmente bella che i cittadini ne rimasero incantati al punto che le autorità non se la sentirono di annunciare il giorno della sua esecuzione, ma il giorno in cui i cittadini non sentirono più la sua bellissima musica capirono che il Cavaliere Dalibor fu giustiziato.

La torre è oggi visitabile e oltre alle celle si trova una mostra con gli strumenti di tortura.

Ogni ora alla porta principale del Castello si tiene la cerimonia del cambio della guardia dove i soldati che hanno il compito di sorvegliare e proteggere il castello si danno il cambio, naturalmente accompagnata da una banda musicale.

Proseguiamo a piedi e raggiungiamo la funicolare che porta alla Collina di Petrin dove si gode di una bellissima vista sulla città.

La funicolare, in stile vittoriano, si trova davanti alla fermata del tram Ujezd a Mala Strana le corse giornaliere partono ogni 10-15 minuti dalle 9.00 alle 22.30.

IMG_0234

In cima alla collina, oltre a un panorama stupendo si trova anche un bellissimo parco dove passeggiare e rilassarsi un pò immersi nel verde.

Per una dolce pausa consiglio di provare il Trdlo, si tratta in realtà di un dolce tipico ungherese e slovacco ma è diffusissimo anche a Praga ed è davvero delizioso.

IMG_1035

La sera vi consiglio una passeggiata sul Ponte Carlo che merita una visita anche al calar del sole.

Camminando in direzione opposta del Ponte Carlo si arriva nel quartiere di Nove Mesto dove si trova la sinuosa e super fotografata Casa Danzante, progettata da due architetti uno ceco Vlado Milunič e uno canadese Frank O. Gehry, fu costruita nel 1996.

IMG_1098IMG_0326

Sempre a piedi raggiungiamo Piazza Venceslao, fondata dal Carlo IV nel 1348, nella piazza, precisamente nell’estremità meridionale si trova la statua di Venceslao costruita nel X secolo.

Rimanendo in zona Piazza Venceslao, in una traversa della piazza c’è un posto molto carino che fa gustosissimi hamburger e che consiglio a tutti gli amanti della carne. Si chiama Jama Burger.

Ultima tappa di questo bellissimo weekend nella capitale ceca sono le rovine del Castello di Vysehrad, considerato “l’altro” Castello di Praga.

 

 

Alle rovine si arriva con la metropolitana, da Piazza Venceslao si prende la metro A e si scende a Museum (solo una fermata), qui si prende la metro C e si scende a Vysehard (3 fermate). L’ingresso alle rovine avviene attraverso l’antica porta ti Tabor.

Passeggiando per le rovine si raggiunge la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo, in stile neogotico è una delle poche strutture sopravvissute ai bombardamenti delle guerre.

IMG_1134

La Rotonda di San Martino.

E’ la rotonda più grande di Praga, sopravvissuta a vari tentativi di demolizione, nel corso della guerra dei trent’anni era usata come deposito della polvere da sparo.

Scorci del centro di Praga.

Quartiere ebraico

Pubblicato da La Ele in Viaggio

Mi chiamo Elena e sono una vera appassionata di viaggi e fotografia.
Amo viaggiare più di qualsiasi cosa al mondo e scatto sempre mille foto perché per me significa catturare momenti e non solo immagini.
Con questo blog voglio semplicemente portarvi con me nei miei viaggi, con semplicità, senza frasi ad effetto o parole ricercate, ma solo farvi vedere il mondo attraverso i miei occhi e le mie esperienze sperando che magari possano essere d'ispirazione per i vostri viaggi.
Nata e cresciuta a Milano, voglio anche condividere con voi tutta la bellezza della mia città.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: