Milano inedita e segreta – Secret Milano

In questo articolo voglio parlarvi di alcuni angolini di Milano un pò meno conosciuti ma altrettanto meravigliosi e che meritano di essere scoperti.

In this article I want to talk about some corners of Milan that are a little less known but equally wonderful and that deserve to be discovered.

Iniziamo da un quartiere super colorato vicino a Corso Ventidue Marzo. Si tratta del Villaggio Operaio di Via Lincoln, noto anche come quartiere Arcobaleno, composto da villette dipinte di diversi colori pastello tanto da ricordare la coloratissima Burano.

Let’s start from a super colorful neighborhood near Corso Ventidue Marzo. This is the Worker Village of Via Lincoln, also known as the Arcobaleno district, composed of houses painted in different pastel colors that remind the colorful Burano.

Queste case furono progettate nell’ottocento per gli operai che lavoravano nella zona, ora è diventato un quartiere piuttosto esclusivo.

These houses were designed in the nineteenth century for the workers who worked in the area, now it has become a rather exclusive neighborhood.

IMG_9449

Da qui potete raggiungere a piedi un altro angolino davvero sorprendente, Il Giardino delle Culture, beh non si tratta esattamente di un giardino nel senso convenzionale del termine in quanto non ci sono ne prato ne alberi. Ma si tratta di un giardino di cemento sul quale si affacciano le mura senza finestre di due palazzi sui quali sono presenti due bellissimi murales dell’artista Millo. In questo giardino vengono organizzati tantissimi eventi durante tutto l’anno. Per conoscere tutti gli eventi ed attività che si svolgono al Giardino delle Culture potete consultare la loro pagina Facebook.

From here you can walk to another truly amazing corner, The Garden of Cultures, well it is not exactly a garden in the conventional sense of the term as there are neither lawn nor trees. But it is a concrete garden overlooked by the windowless walls of two buildings, on which there are two beautiful murals by the artist Millo. In this garden many events are organized throughout the year. To know all the events and activities taking place at the Garden of Cultures, you can consult their Facebook page.

Il Giardino delle Culture è stato inaugurato il 19 Aprile 2015.

Via Morosini angolo Via Bezzecca.

A pochi passi dal centro di Milano si trova la misteriosa Via Bagnera.

A few steps from the center of Milan is the mysterious Via Bagnera.

Non facile da trovare, questa via stretta e misteriosa è nascosta nel cuore del centro di Milano.
È la via più stretta di Milano e collega via Nerino a via Santa Marta.
Questa stradina è tristemente conosciuta per essere stata la casa del primo serial killer italiano.
Durante la prima metà del 1800 in un piccolo magazzino, che era anche la sua casa e ufficio viveva un uomo terribile noto come “il mostro di Milano”.
Uccideva tutte le persone sfortunate che andavano a trovarlo a casa sua per rubare loro denaro e proprietà.
Ha scelto questa posizione perché i carri non potevano passare attraverso quello stretto passaggio e perché era piuttosto isolato poiché non molte persone erano solite percorrere quella strada.
All’interno del magazzino c’era uno scantinato dove l’assassino seppelliva i corpi delle sue vittime. Il mostro, una volta catturato, fu impiccato a Porta Nuova.

Not easy to find, this narrow and mysterious street is hidden in the heart of central Milan.
It is the narrowest street in Milan and connects via Nerino to via Santa Marta.
This road is sadly known for being the home of the first Italian serial killer.
During the first half of the 1800s a terrible man known as “the monster of Milan” lived in a small warehouse, which was also his home and office.
He killed all the unfortunate people who went to visit him at his home to steal their money and property.
He chose this location because the wagons could not go through that narrow passage and because it was quite isolated since not many people used to walk that road.
Inside the warehouse there was a basement where the murderer buried the bodies of his victims. Once captured, the monster was hanged at Porta Nuova.

Ma lo sapevate che anche Milano ha la sua “Walk of Fame” certo non è come quella di Hollywood ma se vi trovate a passeggiare per il centro di Milano andate a dare un’occhiata.

Did you know that Milan also has its “Walk of Fame” certainly is not like that of Hollywood but if you find yourself walking through the center of Milan, you should go and have a look.

È nascosta nel cuore del centro della città, creata nel 1992 in una stradina chiamata Largo Corsia dei Servi, dove un tempo si trovavano gli uffici del settimanale italiano   Tv Sorrisi e Canzoni che si occupava dell’organizzazione di uno spettacolo televisivo molto famoso e seguito degli anno ’90: La “Notte dei Telegatti ” una sorta di Oscar o Grammy italiano che premiava telefilm e show televisivi in diverse categorie.

It is hidden in the heart of the city center, created in 1992 in a narrow street called Largo Corsia dei Servi, where once the offices of the Italian weekly TV Sorrisi e Canzoni were located. This Magazie was in charge of organizing a very famous television show and a follow-up to the 90s: The “Night of the Telegatti” a sort of Italian Oscar or Grammy that rewards TV shows and television shows in different categories.

Alcune celebrità italiane e internazionali che hanno preso parte a questo spettacolo hanno lasciato le loro impronte e le loro firme in questa stradina.

Some Italian and international celebrities who took part in this show have left their footprints and signatures on this street.

A Milano ci sono tantissime chiese, molte delle quali sono molto famose, altre, invece meno conosciute.
Questa, di cui vi voglio parlare, è la chiesa più piccola di Milano, si trova fuori dalle zone centrali ma è davvero un piccolo gioiellino.

In Milan there are many churches, many of which are very famous, others, however less known.
This, which I want to talk to you about, is the smallest church in Milan, it is located outside the central areas but it is really a little gem.

Si chiama Oratorio di San Protaso al Lorenteggio e si trova al 31 di Via Lorenteggio, proprio sullo sparti traffico.

It is called Oratorio di San Protaso al Lorenteggio and is located at 31 Via Lorenteggio, right on the traffic junction.

La sua costruzione è circondata dal mistero, nessuno sa esattamente quando fu costruita questa chiesetta.

Its construction is surrounded by mystery, nobody knows exactly when this church was built.

chiesetta

Pubblicato da La Ele in Viaggio

Mi chiamo Elena e sono una vera appassionata di viaggi e fotografia.
Amo viaggiare più di qualsiasi cosa al mondo e scatto sempre mille foto perché per me significa catturare momenti e non solo immagini.
Con questo blog voglio semplicemente portarvi con me nei miei viaggi, con semplicità, senza frasi ad effetto o parole ricercate, ma solo farvi vedere il mondo attraverso i miei occhi e le mie esperienze sperando che magari possano essere d'ispirazione per i vostri viaggi.
Nata e cresciuta a Milano, voglio anche condividere con voi tutta la bellezza della mia città.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: